Le derive dei forum conso Web 2.0 - Recensione Shoppydeals

ShoppyDeals.fr: la lista nera delle piattaforme di recensioni dei clienti con pratiche discutibili! 4

LE DERIVAZIONI DEI FORUM CONSO WEB 2.0

Sono chiamati Signal-Arnaques.com, Scamdoc.com, UFC Cosa scegliere, 60 milioni di consumatori e per inciso Trustpilot.. tutti affermano di essere impegnati nella prevenzione dei consumatori tranne per il fatto che la realtà delle pratiche che vedrai in questa sezione ShoppyDeals Avis è molto diversa da questa immagine di Epinal.

SIGNAL-ARNAQUES.COM & SCAMDOC: I CAMPIONI INCONTRATI DELLO SLAMING AZIENDALE

In primo luogo, ti presenteremo le pratiche sleali di Signal-Arnaques.com e Scamdoc.com, i due siti della società ERETIC SAS domiciliato a Troyes in Francia.

Si presentano come vigilantes di Internet e gentili host di contenuti che rendono la loro piattaforma di segnalazione disponibile gratuitamente per i consumatori.

Realtà : Una truffa pubblicitaria ben congegnata perché su ogni segnalazione di truffe su Segnale-truffe o valutazione dell'indice di fiducia di un sito web su Scamdoc, Società madre ERETIC SAS raccogliere enormi introiti pubblicitari sulle spalle dei propri utenti.

Per dirla semplicemente, è come se Robin Hood stesse rubando dal registratore di cassa 🙂

Non c'è niente di sbagliato nel fare soldi attraverso la tua compagnia commerciale tranne che in questo caso sei in un mix di generi che non sono molto etici e pratiche commerciali ingannevoli L121-3 del codice del consumo.

Inoltre, la giustizia francese ha già definito le pratiche dell'azienda ERETIC SAS tre volte :

Poi una piccola panoramica delle loro pratiche scorrette attraverso gli screenshot qui sotto che la dicono lunga sul livello di etica e professionalità degli ambiziosi fondatori Antonio Legros e JJean Baptiste Boisseau.

Decrittazione: Link sponsorizzati e annunci a pagamento su Google Francia dalla Società ERETIC SAS e i suoi fondatori di vendicarsi da un lato per l'evidenziazione della loro attività pubblicitaria sulle spalle degli e-merchant e dall'altro questo costituisce un investimento molto redditizio che sarà rapidamente redditizio deviando le ricerche di Google sui loro siti web Signal-truffe.com e Scamdoc.com al fine di presentare i consumatori ai propri inserzionisti e ricevere un compenso per questa attività.

Insomma, pratiche scorrette di vendetta irresponsabile, presunti delinquenti e siti web di certo non seri che vogliono mettere in guardia i consumatori.

Falsa pubblicità truffa
Scamdoc.com pubblicità ingannevole
Segnalare truffe di pubblicità ingannevole 2
Signal-arnaques.com Pubblicità falsa

Se sei un E-trader e vuoi unirti alla petizione delle vittime di questo affare sleale, segui il seguente link:

https://www.change.org/p/%EF%B8%8F-stop-à-la-diffamation-de-signal-arnaques-scamdoc-%EF%B8%8F

UFC QUE CHOISSIR: UN GIORNALISTA ATTIVO CON I METODI DEL VILLAGGIO!

Nel caso dell'associazione UFC Cosa scegliere, abbiamo notato con orrore il pratiche di Cyril BROSSET, giornalista attivista alle dipendenze di questa associazione i cui metodi non hanno nulla da invidiare ai peggiori delinquenti...

  • Produzione di falsi reclami dei consumatori
  • Molestie informatiche
  • Denigrazione
  • Minacce e intimidazioni
  • pubblicità ingannevole

Una panoramica non esaustiva delle pratiche sleale di questo presunto “giornalista” che sembra avere seri problemi di rispetto dell'etica e della deontologia nella sua professione.

Di seguito è riportato l'acquisto di un link sponsorizzato all'indirizzo Google La Francia e le parole chiave associate al mercato Shoppydeals.fr ovviamente con i soldi dei membri dell'associazione UFC Cosa scegliere!

A quanto pare questo link serve per vendere i confronti per i riscaldatori elettrici fatti dai team UFC utilizzando il nome di dominio di Shoppydeals.fr senza autorizzazione per scopi commerciali ma per Cyril BROSSET la proprietà intellettuale è solo un dettaglio di cui non si preoccupa!

Il peggio cliccando sul link di questo annuncio ricorda l'acquisto con i soldi dei membri diUFC Cosa scegliere, Cirillo BROSSETTO il giornalista sulfureo ti reindirizza al link di un articolo che addebita al sito shoppydeals.fr e non a un confronto di radiatori!

Violazione della proprietà intellettuale, pubblicità ingannevole nei confronti dei membri della sua stessa associazione e questa è solo una piccola parte degli eccessi malvagi di questa vergogna dell'attivismo e del giornalismo che è Cirillo BROSSETTO!

Un'immagine vale più di 1000 parole è ciò che una rispettabile associazione di consumatori dovrebbe piegarsi alla pubblicità ingannevole per vendere più abbonamenti o tollerare pratiche così malvagie al suo interno!

Se vuoi saperne di più sulle pratiche malvagie di Cirillo BROSSETTO di UFC Cosa scegliere Fare clic qua

Pubblicità ingannevole dell'UFC Que Choisir
Pubblicità ingannevole dell'UFC Que Choisir

Cirillo BROSSETTO chi c'è dietro questa pubblicità ingannevole si impegna UFC Cosa scegliere suo datore di lavoro in questi sporchi trucchi e la sua evidente mancanza di professionalità ed etica, sembra aver instaurato una partnership ufficiosa con i gestori della società HERETIC, editore dei siti Segnale-truffe & Scamdoc perché si ritrova in tutte le operazioni di cattivo ronzio messe in atto da questi ultimi contro i detrattori dei loro metodi.

Capiamo meglio perché un giornalista laureato da più di un decennio finisce a fare il tester di profumi e tempi di consegna su UFC Cosa scegliere invece di diventare un grande reporter o un giornalista riconosciuto dai suoi coetanei per il suo rigore.

Lungi da noi sminuire questo povero signore, anche se ha fatto di peggio contro il manager di Shoppydeals France (razzismo disinibito, misoginia, molestie, anche il suo bambino di tre anni è stato minacciato..)

Insomma, la giustizia farà il suo lavoro, però, non c'è solo sub-lavoro di uomini e donne che fanno male il loro lavoro, ma leggendo l'articolo qui sotto cliccando sull'immagine capirete le azioni malvagie di questo presunto giornalista assegnato a la Difesa dei consumatori e perché stiamo lanciando un avviso pubblico su queste azioni.

UFC Que Choisir , giornalista di Cyril Brosset, recensione di shoppydeals
UFC Que Choisir pratiche discutibili dei forum web 2.O, shoppydeals.fr

Una rispettabile associazione sovvenzionata in gran parte dal contribuente non dovrebbe farlo!

UFC cosa scegliere Concedi
UFC cosa scegliere Concedi

Non dovrebbe altrimenti tollerare tali pratiche all'interno dei suoi ranghi o avere dubbie opinioni positive su Trustpilot! dare l'illusione di un servizio perfetto per vendere più riviste ai consumatori e farne la sua attività principale coloro che vogliono dare esempi di moralità a tutti nei confronti di pratiche commerciali ingannevoli!

È chiaro che è diventato un business come un altro con l'etichetta "protezione del consumatore” e con i soldi dei consumatori senza voler essere un turpiloquio sembrerebbe alla luce delle pratiche osservate che l' +30 milioni di euro di fatturato effettuata secondo la loro dichiarazione dei conti annuali faceva dimenticare loro la prerogativa fondamentale come associazione.

UFC Que Choisir ha perso completamente il controllo di questi forum di consumatori WEB 2.0

FORUM 60 MILIONI: IL DEMOLITORE DI AZIENDE CON SOLDI DAI CONTRIBUTI FRANCESI!

60 milioni di consumatori e UFC Que Choisir si stanno facendo a pezzi per ottenere il monopolio della pressione reputazionale elettronica sulle aziende... Il pretesto? Informare e tutelare il consumatore. Si può parlare di pretesto perché oggi la linea editoriale dei 2 media lo è completamente alla deriva..

60 MDC, uno di questi campioni di rintracciare truffatori e truffatori (aziende) non è assolutamente irreprensibile… Se la critica è vera, ciascuna delle nostre aziende è pronta a fare ammenda, a interrogarsi, a far evolvere i propri prodotti… Ma almeno che è da organismi che danno l'esempio di un buon comportamento. Tuttavia, questo è tutt'altro che vero: La Corte dei Conti, infatti, da molti anni segnala gli eccessi gestionali dell'Istituto Nazionale dei Consumatori!

Possiamo anche parlare di una situazione ridicola, dal momento che l'organizzazione la cui vera essenza è criticare i prodotti e i servizi delle NOSTRE aziende francesi, lo fa – male – con le NOSTRE TASSE, quindi i nostri sudati soldi. Vuoi prove? Ecco qui:

Estratto dalla relazione della Corte dei conti del 2016: (Leggi la relazione qua)

“Un equilibrio finanziario precario, una gestione non sufficientemente rigorosa La situazione finanziaria dell'INC è caratterizzata da diversi anni da un calo dei ricavi (-13 %), passati dai 14,8 milioni di euro del 2010 ai 12,9 milioni di euro del 2015. il fatturato è diminuito di 1,7 milioni di euro tra il 2010 e il 2014 (rispettivamente 9,7 milioni di euro e 8 milioni di euro) per poi salire a 9,2 milioni di euro nel 2015”.

Per svolgere le sue missioni, l'INC che pubblica 60 milioni ha una sovvenzione pagata dalla DGCCRF nell'ambito dell'accordo annuale di obiettivi e mezzi, che ammontava a 4,37 M€ 54 nel 2020, di cui 908.000 € per CTRC/SRA.

Tutto questo per pubblicare falsi reclami dei consumatori ignorando le richieste di rimozione di contenuti illegali da parte di aziende come Shoppydeals.it e avere una reputazione mediocre anche tra i propri utenti!

60 milioni di recensioni dei consumatori su Trustpilot
60 milioni di recensioni dei consumatori su Trustpilot
60 milioni di recensioni dei consumatori su Trustpilot

La scena è ambientata, siamo proprio in Francia… Con un settore privato martellato da tasse e tributi e parte del “bottino del governo” che è destinato a questo tipo di struttura pubblica – va ricordato – il cui scopo è un indebolimento del tessuto economico, ma già piuttosto gravemente colpito altrove... Non potremmo chiamarlo "darci la zappa sui piedi"?

Ovviamente no, è solo uno scherzo. Brutto, certo, ma scherzo, portato dall'arroganza e dalle certezze di chi forse non ha mai lavorato e quindi pensare che, come ai tempi dei servi, gli appaltatori sono da lavorare a volontà e sostituibili in caso di "morte ". 'estinzione "...

Ci deve essere qualcuno che lavora se diamo loro la possibilità di farlo in modo che altri possano divertirsi con i soldi dei contribuenti...

UN MODELLO DI BUSINESS ANTICIPATO E UNA MISSIONE DI TUTELA DEI CONSUMATORI ERRATI

Piattaforme di revisione storica come Trustpilot e associazioni come UFC Cosa scegliere e 60 milioni di consumatori invece di fungere da modello di etica e professionalità e presentare un nuovo e virtuoso modello di business per la gestione delle Recensioni Online che servirà i loro interessi e quelli dei consumatori senza necessariamente nuocere al lavoro e E mercanti sono purtroppo sempre più ispirati dal modello di business deviato e illegale di spazzatura e siti multi-condannati come signal-truffe.com & Scamdoc.com.

Questa malsana collaborazione porta oggi e in futuro sempre più a una risposta ferma e determinata piattaforme di e-commerce come l'azione collettiva in corso contro Trustpilot e i suoi abusi, nonché le ripetute condanne giudiziarie di Segnale-truffe e Scamdoc.

I reclami dei consumatori e le controversie nei confronti degli E-merchant devono essere verificati prima di essere pubblicati, non è più possibile lasciare che nessuno pubblichi nulla sui forum WEB 2.0 e denigrare le aziende con un semplice indirizzo email come quello che è stato praticato per troppo tempo UFC ciò che è stato sceltor e 60 milioni di consumatori e che porta a tutti gli eccessi di cui sopra!

Del resto, è proprio il significato dell'articolo L 111-7-2 del codice del consumo a prevederlo “Qualsiasi persona fisica o giuridica la cui attività consista, in via principale o accessoria, nella raccolta, moderazione o diffusione online delle opinioni dei consumatori è tenuta a fornire agli utenti un'informazione corretta, chiara e trasparente sulle modalità di pubblicazione e trattamento delle recensioni online”.

Per iniziare una semplice missione per la direzione di UFC Cosa scegliere e 60 milioni di consumatori rafforzare i controlli del loro giornalista moderatore e se necessario sanzionarli perché si tratta di posti di lavoro distrutti, reputazione offuscata, reddito familiare in pericolo perché non tutti hanno la fortuna di essere sovvenzionati profumatamente dal contribuente francese!

Infine, è urgente che le sue piattaforme formino il proprio personale per fermare questo attivismo malsano di alcuni dei loro membri che risale ad un'altra epoca e che consiste nel vedere tutte le aziende come potenziali truffatori e truffatori, la maggior parte degli e-trader sono piccole strutture a misura d'uomo e non "capi bastardi" con compenso indecente!

Nella maggior parte dei casi, ciò consentirà di risparmiare sui costi delle procedure legali, risolvere amichevolmente le controversie dei consumatori e infine adempiere alla loro missione di utilizzare il pubblico senza necessariamente pregiudicare il lavoro di questi commercianti elettronici che non hanno la possibilità di ricevere uno stipendio fisso presso il fine di ogni mese grazie al contribuente francese!

Buona fortuna a tutti gli e-trader

Il team del mercato ShoppyDeals

Shoppydeals Marketplace sui social network Facebook Twitter instagram

4 Commenti

  1. Signal-truffe condannati per commenti denigratori

    Importante: questo avviso è stato pubblicato per la prima volta ma per qualche motivo inspiegabile è stato conteggiato nella pagina del segnale di truffa di Trustpilot senza apparire agli utenti di Internet!

    Con sentenza del 21 settembre 2022 del Tribunale commerciale di Parigi, l'editore di questo sito dedicato all'informazione dei consumatori deve pagare 25.000 euro per danno morale e 10.000 euro ai sensi dell'articolo 700 del CPC alla società soggetta a commenti negativi.

    Non è la prima volta che Heretic SAS, l'editore di Signal-arnaques.com, viene condannato per aver pubblicato un articolo o commenti ritenuti denigratori nei confronti delle aziende. Ma l'ammontare della condanna non è mai stato così alto.

    E per la prima volta deve pubblicare sulla sua home page un comunicato stampa giudiziario che indichi i provvedimenti pronunciati dalla sentenza.

    Si noti inoltre che nonostante l'incredibile punteggio di questa azienda su questo profilo!

    Trustpilot ha finalmente appena educatamente notato i dubbi metodi per ottenere recensioni positive sulla pagina Signal Scams, inoltre diverse segnalazioni di aziende hanno notato la cancellazione sistematica delle loro recensioni negative su questo profilo da anni!!

    In altre parole, l'attuale punteggio di Signal Arnaques non riflette ancora la realtà dell'attività e delle controversie legali di questa società e fuorvia fortemente i consumatori che pensano di avere a che fare con un'entità seria che non li informa affatto, un'azienda pubblicitaria nascosta che utilizza loro come un trampolino di lancio per servire solo i suoi interessi finanziari.

    Questa decisione costituirà un precedente e servirà da supporto alle segnalazioni di abusi provenienti da altri forum WEB 2.0 che praticano la denigrazione su scala industriale come Signal Arnaques come UFC que Choisir, la cui linea editoriale sembra essere completamente alla deriva in termini di denigrazione di aziende, soprattutto le più piccole, che hanno pochi o nessun mezzo per difendersi da tali pratiche sleali che serviranno solo a queste piattaforme per vendere più servizi, riviste e abbonamenti..

    Le aziende hanno deciso di far valere i propri diritti contro le pratiche abusive di queste piattaforme. L'informazione dei consumatori non può giustificare tutti gli abusi e gli eccessi!

    Questa rivoluzione nel mondo dei siti web conferma che la libertà di espressione e di informazione dei consumatori non deve essere utilizzata da certi siti e forum per denigrare i servizi delle aziende e distruggere impunemente posti di lavoro e investimenti causando danni morali e immagini a volte irrimediabili.

    Altre procedure sono in corso contro Signal Arnaques sulla base dell'articolo L 111-7-2 del codice del consumo che prevede che "qualsiasi persona fisica o giuridica la cui attività consiste, in via principale o accessoria, nella raccolta, moderazione o distribuzione online opinioni dei consumatori è necessario per fornire agli utenti informazioni corrette, chiare e trasparenti...

    In bocca al lupo alle aziende vittime di questo sito!

    Aggiornamento in seguito alla risposta del gestore di Signal Aenaques sulle truffe di Signal:

    Un'azienda condannata 3 volte dalla giustizia e che è in permanente negazione!

    Intendiamo con la tua risposta che continuerai a denigrare le aziende e distruggere quanti più posti di lavoro e investimenti possibili per rendere redditizia la tua attività e ogni azienda potrà prenderne atto e agire di conseguenza per difendere i propri interessi.

    L'argomentazione fallace del consumatore grato e della DGCRF che sostiene Signal-Arnaques e ti sovvenziona con denaro pubblico, non sappiamo più cosa aspettarci da questa struttura ad ognuno degli interventi del manager di HERETIC usa la stessa prosa Insomma, questo argomento non regge più!

    A Signal scams non sei un tribunale e non sei al di sopra della legge indipendentemente dai tuoi presunti partner (Trustpilot, repressione delle frodi UFC o altre organizzazioni partner reali o che sono semplicemente coinvolti negli affari di successo dei gestori di Signal-scams e Scamdoc)

    Una class action sarebbe la risposta più opportuna contro questo sito pluricondannato che persiste e firma così come contro tutti i suoi partner per una chiusura definitiva e un risarcimento commisurato ai danni causati passati e futuri poiché il gestore sembra voler continuare la sua attività industriale attività di bashing su vasta scala su Internet!

    https://www.legalis.net/actualite/signal-arnaques-condamne-pour-des-commentaires-denigrants/

    https://www.les-infostrateges.com/actu/e-reputation-le-site-signal-arnaques-condamne-pour-denigrement

    Tutto è detto!

  2. UFC Quello che scegliere è solo una fabbrica di cassa da parte mia, ho creduto anche nella loro difesa dei consumatori fino a quando durante un appuntamento in una delle loro antenne hanno insistito un po' troppo sul controllo dell'adesione più che sul contenzioso che mi ha opposto un commerciante e finalmente nessuna soluzione se non quella di suggerirmi di marcire la sua reputazione in giudizio negativo così che poi mi ritrovo solo a risarcire i danni se decide di sporgere denuncia.

    Vai per la tua strada, sono incompetenti e persino dannosi da quello che ho potuto vedere, fortunatamente posso esprimermi qui e raccontare la mia esperienza Trustpilot mi ha censurato!

  3. Se sei stato vittima del massiccio sito di denigrazione Signal Scams e alias un'attività pubblicitaria di grande successo per il suo manager, sempre più avvocati si stanno specializzando nella lotta contro questo tipo di sito web parassitario:

    https://info.haas-avocats.com/droit-digital/le-site-signal-arnaques.com-condamne-a-retirer-des-avis-negatifs?hs_amp=true

  4. Mi rendo conto che Trustpilot...
    Mi rendo conto che Trustpilot non è affatto affidabile. Siete bugiardi e ingannate i consumatori. Ho raccolto cose con screenshot. E li manderò all'organizzazione incaricata di regolarti. Stai fuorviando i consumatori. Basta vedere che esprimo un parere negativo sul sito signal-arnaques.com, lo cancelli automaticamente. Inoltre, ha raggiunto 580 recensioni e in 1 giorno ha superato 23 recensioni positive. Quando controlliamo i profili, sono sospettosi, mostra che sono persone che fanno opinioni di massa per diverse aziende. E io una recensione affidabile fatta sul profilo signal-arnaques.com sulla piattaforma di recensioni Trustpilot, viene cancellata immediatamente. Le vostre pratiche sono commercialmente fuorvianti e da vomitare!!! Sempre più consumatori si lamentano online del fatto che questo profilo aziendale di Signal-truffe è protetto da un dipendente corrotto all'interno del tuo stabilimento. Stanco dei tuoi ipocriti messaggi elettronici, del fatto che fai ciò che è necessario, non fai mai nulla. Un fascicolo relativo alle pratiche ingannevoli delle vostre opinioni andrà oggi all'AFNOR e al DGCCRF. Contatterò anche la stampa. Il mio fascicolo completo sulle pratiche osservate nel profilo del sito di Signal-Arnaques. Fondamentalmente, volevo solo lasciare una recensione. Ho scoperto le tue pratiche oltraggiose di un'altra epoca. Non siamo in Corea del Nord. Non ti permetterò di cancellare una recensione negativa e mettere a tacere la mia libertà in modo che il gestore di questo sito protetto dal suo amico impiegato presso Trustpilot possa inserire illegalmente recensioni positive discutibili e ingannare i consumatori.
    Data dell'esperienza: 02 marzo 2022

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CARRELLO DELLA SPESA

chiudere
it_ITItaliano