Condanna di Signal-arnaques.com

Signal-arnaques.com condannato per mancato rispetto del codice del consumo 1

Per uno ordine provvisorio del 22 dicembre 2021, il Tribunale di commercio di Parigi ha condannato la piattaforma signal-arnaques.com per non conformità al Codice del Consumo. Ai sensi degli artt. L. 111-7-2 e D. 111-17 del citato codice, tale piattaforma dedicata alle recensioni online deve pubblicarle unitamente alla loro data di pubblicazione, nonché a quella della consumer experience in questione. Questa data però mancava nelle denunce rivolte a Mac Assistance. Di conseguenza, al sito è stato ordinato di eliminare diverse pagine relative a questa società.


Mac Assistance aveva notato diversi commenti indesiderati al riguardo sulla piattaforma www.signal-arnaques.com, in particolare per quanto riguarda i guasti dell'assistenza e le richieste di pagamento aggiuntivo per le riparazioni.

La corte cita in particolare il parere di un certo Pascaline che non contiene alcuna prova che permetta a Mac Assistance di identificarne l'autore. Una possibile colpa commessa e quindi il motivo della sua insoddisfazione, ma anche l'impossibilità di produrre una risposta coerente. Tanto più che a priori, dopo aver letto completamente il dialogo ei commenti, nulla è veramente identificabile. 

"Vista il mancato rispetto delle disposizioni del Codice del Consumo, il danno arrecato a Mac Assistance, l'impossibilità per Mac Assistance di giustificarsi, la necessità dell'intervento di un moderatore in questo tipo di siti che consentano la pubblicazione di testi che può distruggere molto rapidamente la reputazione di un'azienda senza fornire la minima prova”, il tribunale ha condannato la piattaforma signal-arnaques.com alla cancellazione delle pagine interessate e l'ha condannata al pagamento di 5.000 euro a Mac Assistance ai sensi dell'articolo 700 cpc.


Signal-arnaques.com Dettagli sulla condanna

Giurisprudenza: giurisprudenza

Tribunale di commercio di Parigi, ordinanza cautelare del 22 dicembre 2021

Per i motivi esposti nell'atto di citazione del 20 ottobre 2021, depositato presso l'Ufficiale giudiziario, a cui si rimanda per l'esposizione dei fatti, MAC ASSISTANCE LTD ci chiede di:

Visto l'articolo 873 del codice di procedura civile,
Visto l'articolo 1240 del codice civile,
Visti gli articoli L. 111-7-2, L. 111-8, D. 111-16 e D. 111-17 del Codice del Consumo,

NOTA che HERETIC non rispetta quanto previsto dagli articoli L. 111-7-2 e D. 111-17 del Codice del Consumo;

NOTA che il mancato rispetto da parte di HERETIC delle disposizioni degli articoli L. 111-7-2 e D. 111-17 del Codice del Consumo costituisce una violazione manifestamente illecita

ORDER HERETIC per rimuovere dalla propria piattaforma https://www.scamdoc.com, entro 8 giorni dalla notifica dell'ordine da effettuare, dalla pagina accessibile al seguente indirizzo URL: https:/ /www.scamdoc.com/xxx .

ORDER HERETIC per rimuovere www.signalarnaques.com dalla sua piattaforma, entro 8 giorni dalla notifica dell'ordine da effettuare,
le pagine accessibili ai seguenti URL:


https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signa1-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx

ASSOCIARE questa condanna con una penale di 1.000 euro per giorno di ritardo o violazione,

RISERVA la liquidazione della sanzione,

CONDANNARE la società HERETIC a corrispondere alla società MAC ASSISTANCE LTD la somma di euro 10.000 a titolo di risarcimento danni, a risarcimento del proprio pregiudizio morale,

ORDINA ERETIC al pagamento della somma di euro 5.000 in base all'articolo 700 del codice di procedura civile, nonché al pagamento di tutte le spese, comprese le spese di redazione del verbale d'ufficio.

Il caso è stato sollevato per la prima volta il 10 novembre 2021 e aggiornato all'udienza l'8 dicembre 2021.

SAS HERETIC presenta conclusioni motivate con le quali ci chiede di:
Visto l'articolo 12 del codice di procedura civile,
Vista la legge 29 luglio 1881,

ln elimina la tite,
Dichiarare che l'azione della società MAC ASSISTANCE è diffamatoria, Dichiarare la nullità della citazione,

In alternativa,
Vista la legge 21 giugno 2004 n.2004-575,
Visto l'articolo 873 del codice di procedura civile,
Visto l'articolo 1240 del codice civile,

Ignora MAC ASSISTANCE da tutte le sue richieste,

Condannare la società MAC ASSISTANCE a corrispondere alla società HERETIC la somma di € 5.000 a titolo di accantonamento da applicare al risarcimento del suo danno,

Condanna MAC ASSISTANCE al pagamento di ERETIC la somma di € 5.000 ex art. 700 cpc.

Condannare MAC ASSISTANCE al pagamento di tutte le spese.

Sentiti i difensori delle parti nelle loro spiegazioni e osservazioni, abbiamo consegnato la consegna del nostro ordine, mettendolo a disposizione in cancelleria, mercoledì 20 dicembre 2021.

DISCUSSIONE

Mac Assistance è una società di servizi, registrata a Hong Kong, che offre servizi di risoluzione dei problemi a distanza per i prodotti a marchio Apple.

HERETIC ed editore di siti web: www.signal-arnaques.com e www.scandoc.com

Riteniamo dagli scritti del consiglio di HERETIC che il sito da un lato ha lo scopo di informare i consumatori sulle tecniche di truffa online e dall'altro la segnalazione di truffe o tentativi di truffa di cui questi stessi consumatori pensano di essere stati vittime, il secondo permette di analizzare un sito commerciante o altro e di determinare il punteggio di affidabilità.

In sintesi, HERETIC è una piattaforma comunitaria che consente agli utenti di Internet di segnalare truffe o scoprirle.

Mac Assistance rileva diversi commenti poco gentili nei suoi confronti, scritti sulla piattaforma www.signal-arnaques.com, tra l'altro in merito ai guasti dell'assistenza e alle richieste di pagamento aggiuntivo per la riparazione. Chiede al Presidente di questo Tribunale di ordinare la rimozione di sei pagine Internet pubblicate sulla piattaforma di Strasburgo.

Le sei pagine hanno i seguenti numeri: //xxx, //xxx, //xxx, //xxx, //xxx, //xxx.

Si segnala in particolare che se i presunti pareri sono datati, non vengono citate le date dell'"esperienza di consumo", che devono essere citate secondo quanto previsto dagli articoli L111-7-2 e D111-17 del Codice del Consumo. , non consentendo quindi a Mac Assistance di rispondere con precisione alle censure di non poter identificare né l'autore del parere, né il motivo di tale parere, né eventuali colpe commesse da Mac Assistance.

Notiamo che HERETIC espone, a pagina 6 delle sue conclusioni, un messaggio di un certo Pascaline nella pagina numerata //xxx, un parere che non fa riferimento ad alcuna azione specifica, nessun elemento di prova che permetta a Mac Assistance di identificare la sua autore: "se sei un cliente...", confermando così l'impossibilità per l'attore in causa di identificare tale Pascaline, di individuare un'eventuale colpa commessa e quindi il motivo della sua insoddisfazione, ma anche l'impossibilità di produrre un coerente risposta, tanto più che a priori, dopo aver letto completamente il dialogo ei commenti, nulla è veramente identificabile.

Riteniamo quindi che non siano le dichiarazioni diffamatorie ad essere giudicate in questo caso, ma l'impossibilità di identificare gli autori di tali dichiarazioni, la loro motivazione e ovviamente la veridicità delle accuse.

Riteniamo quindi che non si tratti in alcun modo di un procedimento diffamatorio, ma di un procedimento tra società volto ad obbligare l'imputato nel procedimento al rispetto delle leggi vigenti, che questa società è una società commerciale che rientra nel bene del tribunale commerciale e del suo presidente .

Riteniamo inoltre che la menzione "truffa", contenuta nel nome a dominio, abbia in realtà una qualificazione penale, "frode", che in questo caso non vi è frode accertata che rientrerebbe nelle disposizioni dell'articolo 313-1 e ss. del codice penale.

Riteniamo quindi che la citazione sommaria sia perfettamente ammissibile, che si tratti solo di rilievi incontrollati che spetterà al Tribunale giudicare eventualmente “diffamatori” e che mettono immediatamente in pericolo la società Mac Assistance,

Per i suddetti motivi, stante il mancato rispetto delle disposizioni del Codice del Consumo, il danno arrecato a Mac Assistance, l'impossibilità per Mac Assistance di giustificarsi, la necessità dell'intervento di un moderatore in questa tipologia di siti che consentano il pubblicazione di testi che possono distruggere molto rapidamente la reputazione di un'azienda senza fornire la minima prova, condanneremo Heretic nei termini della richiesta ad eccezione della richiesta di risarcimento che non è giustificata da alcun documento.

Considerato che appare altresì equo, tenuto conto degli elementi forniti, attribuire all'attore la somma di euro 5.000 ai sensi dell'art. 700 cpc.


DECISIONE

Sentenza contraddittoria in primo grado. 
Visto l'articolo 873 del codice di procedura civile,
Visto l'articolo 1240 del codice civile,
Visti gli articoli L. 111-7-2, L. 111-8, D. 111-16 e D. 111-17 del Codice del Consumo,

Si precisa che HERETIC non rispetta quanto previsto dagli articoli L. 111-7-2 e D. 111-17 del Codice del Consumo;

Si precisa che il mancato rispetto da parte di HERETIC delle disposizioni degli articoli L. 111-7-2 e D. 111-17 del Codice del Consumo costituisce un disordine manifestamente illecito;

Ordina HERETIC per rimuovere https://www.scamdoc dalla sua piattaforma. com, entro 8 giorni dalla notifica dell'ordine da effettuare, dalla pagina accessibile al seguente indirizzo URL:
https://www.scamdoc.com/xxx

Ordina HERETIC per rimuovere www.signalarnaques.com dalla sua piattaforma, entro 8 giorni dalla notifica dell'ordine da effettuare,
le pagine accessibili ai seguenti URL: 


https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx
https://www.signal-arnaques.com/xxx

E questo, a pena di 1.000 euro al giorno di ritardo o inadempimento,

Non ci riserviamo la liquidazione della penale che resterà di competenza del giudice dell'esecuzione,

Condannare HERETIC al pagamento della somma di 5.000 euro in base all'articolo 700 del codice di procedura civile,

Rifiutiamo la domanda in eccesso.

Condanniamo inoltre SAS HERETIC al pagamento delle spese del procedimento, ivi comprese quelle da recuperare da parte della cancelleria liquidata nella somma di € 16,01 IVA inclusa, di cui € 2,46 IVA.

Il tribunale: Jean-Louis Gruter (presidente), Renaud Dragon (impiegato)

Avvocati: Io Romain Darrière, io Guillaume Dauchel, io Clément Hervieux, io Sandra Ohana

Fonte : Legalis.net

consulta i nostri file su Segnale truffa & Scamdoc

Un commento

  1. Incredibile Trustpilot, non sei...
    Incredibile Trustpilot, non sei affidabile e non permetti alle persone di esprimersi su questa società che è stata condannata due volte dalla giustizia francese. Hai cancellato ancora una volta la mia recensione. E stranamente dopo che il manager ha nascosto la mia recensione per una settimana. Oggi metti la mia recensione e 5 minuti dopo la cancelli. Cosa stai facendo. Chi gestisce questo account cliente ??? Il manager stesso.

    Secondo la pagina sulla trasparenza, cancellato il 91% dei pareri negativi. Il punteggio del cliente sulle truffe di Signal non è affidabile.

    Purtroppo l'opinione di Flo è giusta, le opinioni negative vengono sistematicamente cancellate su questo profilo.

    Inoltre, vista la risposta del gestore di questo segnale SARL truffe, sembra che questo caro signore non viva nella nostra stessa realtà:

    2 condanne giudiziarie in un anno e secondo il dirigente sono i giudici che non hanno capito niente

    Questi oppositori o coloro che segnalano la pericolosità del sito di Signal Arnaques sono tutti potenziali truffatori. Questo caro manager la cui azienda è stata condannata al monopolio dell'onestà.

    Secondo il commento del manager, il DGCCRF è ancora con lui.
    Dobbiamo capire che un'organizzazione finanziata dalle nostre tasse è diventata tutta l'ala armata del sito di truffe di Signal.

    Porsi le domande giuste? Come fa una piccola società privata come Signal a truffarsi con così tanti eccessi e diffamazione su altre società quando è stata oggetto di diverse condanne giudiziarie?

    In che modo il manager, come lo descrive nella sua risposta a Flo, decide con i suoi partner (il DGCCRF?) di rompere la reputazione e gli affari? Non c'è più giustizia in Francia, non più tribunali, non più polizia perché il manager di questa SARL si conceda i suoi poteri????

    Peggio ancora, ne ha fatto un'attività pubblicitaria. Per ogni rapporto sul suo sito, ci sono annunci di Google Adsense. Quindi c'è un evidente conflitto di interessi.

    In altre parole, il manager ha interesse a segnalare qualsiasi cosa per aumentare le sue entrate e fare soldi nello spazio diffamatorio incontrollato delle truffe di Signal.

    Inoltre, per convincerti, ti invito a digitare Signal scams su Google e vedrai gli annunci. Non pensi ingenuamente che un'azienda abbia pagato annunci a Google per segnalare truffe. No, è un investimento.

    Ma dove stiamo andando? Qualsiasi azienda che non supporti alcuni pareri negativi sul proprio profilo e il cui manager inizi a insultare gratuitamente i suoi oppositori di truffatori, vuole sostituire la polizia, la giustizia, ecc. tramite la sua progenie Segnala truffe senza avere né le qualità né il competenze e che lei stessa è molto molto molto molto molto lontana dall'essere impeccabile nei suoi affari.

    Trustpilot controlla cosa sta succedendo con questo account e i metodi della persona che gestisce perché non ci metterete a tacere!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

CARRELLO DELLA SPESA

chiudere
it_ITItaliano